FATTURA ELETTRONICA: come ricevere le fatture dai fornitori

Dal prossimo gennaio inviare le fatture ai  clienti o riceverle dai fornitori non sarà più uno scambio tra due soggetti, ma comporterà obbligatoriamente il coinvolgimento di un terzo soggetto, ovvero del SdI.

Che ruolo ha il SdI nell’invio e ricezione delle fatture elettroniche?

Il SdI, ovvero Sistema di Interscambio, è una sorta di postino virtuale, al quale vengono inviate dai titolari di partita iva le fatture da consegnare ai propri clienti, queste vengono controllate , e se non presentano errori o incongruenze, vengono successivamente inoltrate ai destinatari.

Come si comunica con il Sistema di Interscambio?

Il SdI di base non conosce tutti i titolari di partita iva presenti sul territorio italiano, pertanto sarà necessario presentarsi in qualche modo, e questa presentazione avviene attraverso:

  • l’assegnazione di un codice identificativo , ottenuto seguendo una procedura di accreditamento presso il canale dell’Agenzia delle Entrate, utile però solo a quelle aziende che intendono creare un canale telematico dedicato e sempre attivo (canale di tipo FTP o Web-Service) tra i suoi server e il SdI.
    Una procedura rivolta principalmente a quegli operatori caratterizzati da un particolare grado di informatizzazione, capaci di gestire con continuità e con costante presidio di personale il sistema informativo collegato al SdI e che devono trasmettere e/o ricevere un numero molto rilevante di file fatture elettroniche;
  • o tramite PEC .

Per presentarci quindi al SdI e comunicare come intendiamo affidargli le nostre fatture da consegnare o come farcele recapitare, dobbiamo registrarci sul portale dell’Agenzia dell’Entrate nella sezione Fatture e Corrispettivi ed indicargli il canale di comunicazione che abbiamo scelto.

Come si ricevono le fatture elettroniche dai fornitori ?

Anche i nostri fornitori avranno fornito al SdI le informazioni sul canale di trasmissione scelto per l’invio delle fatture elettroniche, e avranno inoltrato a loro volta l’ormai famoso file xml al sistema, che effettuato i dovuti controlli, provvederà ad inoltrarvelo sul canale da voi scelto (pec o canale telematico).

Se avete ricevuto il file xml tramite pec e siete dotati di un software gestionale che ne prevede l’acquisizione, non dovrete fare altro che aprire la funzione dedicata alla gestione delle fatture fornitori e acquisire il file che sarà integrato nella vostra gestione contabile.
Se avete utilizzato un intermediario nella gestione di invio e ricezione delle fatture, sarà sua cura farvi recapitare le dovute informazioni, e nel caso abbiate utilizzato il servizio dell’Agenzia delle Entrate, troverete sul vostro pannello tutte le info a riguardo.

Approfondimenti

Fattura Elettronica: quando e perchè viene scartata dal SdI
Fattura Elettronica: come funziona il servizio dell’Agenzia delle Entrate
Fattura Elettronica : come fare la conservazione
Fattura Elettronica: come delegare un intermediario

come ricevere le fatture elettroniche dai fornitori

error: contenuto protetto