FATTURA ELETTRONICA: come gestire le fatture differite

Come cambierà la gestione delle fatture differite con l’entrata in vigore della fatturazione elettronica dal prossimo gennaio 2019? E’ quanto ci si sta chiedendo in questi giorni.

Quali sono le fatture differite e quando vengono emesse?

Le fatture differite sono fatture emesse, per un  insieme di operazioni effettuate nel corso del mese nei confronti di uno stesso soggetto, in un unico documento riassuntivo entro il 15 del mese successivo a quello di effettuazione delle operazioni, la cui esigibilità dell’IVA viene contabilizzata nel mese  in cui le operazioni si considerano effettuate.

Nello specifico l’articolo 21 del dPR 633/1972 al comma 4 , recita : per le cessioni di beni la cui consegna o spedizione risulta da documento di trasporto o da altro documento idoneo… nonché per le operazioni di servizi individuabili attraverso idonea documentazione, effettuate nello stesso mese solare nei confronti del medesimo soggettopuò essere emessa una sola fattura, recante il dettaglio delle operazioni, entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione delle medesime”.

Quando andrà emessa la fatturazione elettronica differita?

Se fino ad ora la prassi comune di emissione di una fattura differita per la maggior parte dei contribuenti, era quella di emetterla l’ultimo giorno del mese di esigibilità dell’imposta ( es. il 31 del mese ), seppur dovuta entro il 15 del mese successivo.

Con l’introduzione della fatturazione elettronica, la fattura differita non potrà essere emessa con una data retrodatata, quindi, per una fattura emessa al 10 marzo, relativa a cessioni di beni o prestazioni di servizi effettuati nel mese di febbraio, la data non potrà più essere il 28 febbraio, ma obbligatoriamente il 10 di marzo.

Di conseguenza, per la corretta applicazione della liquidazione periodica Iva, sarà quindi necessario che tutti i programmi di contabilità diano la possibilità di distinguere il momento di fatturazione/registrazione dal periodo in cui l’iva esposta dovrà rientrare nella liquidazione di competenza.

Approfondimenti
FATTURA: quanti tipologie di fattura esistono?
SPLIT PAYMENT PROFESSIONISTI: come fare le fatture dal 14 luglio

da gennaio 2019 quando andranno emesse le fatture differite

error: contenuto protetto