Controlla FATTURA ELETTRONICA: come verificare il file xml prima di inviarlo al SdI

Redigere le fatture elettroniche non sempre risulta essere un’operazione facile, soprattutto se non abbiamo mai utilizzato un gestionale o lo abbiamo cambiato da poco, oppure se ancora le compiliamo manualmente magari con sistemi che redigono di volta in volta il documento.

E’ facile quindi che si verifichino i cosiddetti “errori di scarto” che ci vengono restituiti dal Sistema di Interscambio dopo che abbiamo trasmesso i file xml delle nostre fatture attive.
Sappiamo bene che se il file trasmesso al SdI ritorna con un messaggio di scarto, questo non è stato consegnato al Destinatario, risultando quindi mai emesso. Normalmente se utilizziamo un software gestionale, sarà quest’ultimo che si occuperà di fare le prime verifiche, tanto durante la compilazione del documento, che alla creazione del file xml, segnalando gli errori dovuti ad incongruenze rispetto alle specifiche tecniche dettate dalla normativa o per dati inseriti non corretti, restituendoci uno specifico codice di errore con relativa attività da compiere per risolvere il problema.

Caso diverso se il documento viene redatto manualmente, dove non abbiamo un supporto tecnico informatico contestuale, ed emettere un documento sbagliato, per aver utilizzato lo stesso numero progressivo, o  i riferimenti al codice destinatario incompleti, o magari i dati fiscali del trasmittente vuoti, è più facile di quanto si pensi.
Utilizzando un software gestionale è possibile controllare l’emissione della fattura elettronica e di conseguenza ridurre gli errori di scarto, la cui motivazione è consultabile da questo link.

Per controllare la fattura emessa esistono online siti che permettono di visualizzare e stampare i document, come ad esempio a questo link.

Così per coloro che ancora redigono manualmente le fatture elettroniche,  l’AdE ha messo a disposizione la funzione di “controlla fattura” all’interno dell’area riservata di “Fatture e Corrispettivi” .

Come funziona il “controlla fattura” dell’agenzia delle entrate?

Innanzitutto bisognerà entrare nella nostra area riservata del portale dell’agenzia delle entrate, accedere all’area Corrispettivi e Fatture e successivamente nella funzione “Fatturazione elettronica e Conservazione

 

fatture e corrispettivi AdE controlla fattura elettronica

Una volta entrati, dal menu “Funzionalità di supporto” a destra della maschera, selezionare la funzione “Controlla fattura

fatture e corrispettivi controlla fattura

Cliccando sulla voce “Controlla fattura” si aprirà una nuova mascherina dove dal tasto “Scegli file” andremo a selezionare il nostro file xml, e una volta importato cliccheremo sul tasto “Controlla
scegli file e controlla fattura elettronica
Se il file risulterà corretto, il sistema fornirà un numero di ID con data ed ora ed esito positivo, viceversa restituirà un messaggio di non superamento dei controlli e la lista degli errori rilevati. Esempio

file xml errato cosa modificare

fattura elettronica come controllare xml prima di invio a sdi

Siti Consigliati
COMPANY015: quali sono i codici di errore SdI e come vengono gestiti

 

error: contenuto protetto