DECRETO LIQUIDITA’ 2020: SCADENZA BOLLO FATTURE ELETTRONICHE

Con il Decreto Liquidità il Governo ha messo in atto una serie di provvedimenti a sostegno delle imprese e delle famiglie per far fronte alle difficoltà economiche causate dall’emergenza corona virus, tra questi anche nuove disposizioni sui versamenti per l’imposta di bollo delle fatture elettroniche.

Come funzionerà il versamento dell’imposta di Bollo sulle Fatture Elettroniche?

I chiarimenti arrivano dalla circolare dell’Agenzia delle Entrate , la n. 9E del 13 aprile 2020, nella quale  si legge :

” … nel caso in cui l'ammontare dell'imposta di bollo dovuta per le fatture elettroniche emesse nel primo trimestre solare dell'anno sia di importo inferiore a 250 euro (ma l'importo complessivo dell'imposta dovuta per il primo e secondo trimestre è superiore a 250 euro), il versamento può essere effettuato, senza applicazione di interessi e sanzioni, nei termini previsti per il versamento dell'imposta relativa alle fatture emesse nel secondo trimestre dell'anno. “..

e poi: ” Se, considerando anche l'imposta dovuta per le fatture emesse nel secondo trimestre dell'anno, l'importo complessivo da versare resta inferiore a 250 euro, il versamento dell'imposta di bollo relativa al primo e secondo trimestre dell'anno può essere effettuato,
senza applicazione di interessi e sanzioni, nei termini previsti per il versamento dell'imposta dovuta in relazione alle fatture elettroniche emesse nel terzo trimestre dell'anno di riferimento.
Restano ferme le ordinarie scadenze per i versamenti dell'imposta di bollo dovuta per le fatture elettroniche emesse nel terzo e nel quarto trimestre solare dell'anno. “

#DecretoLiquidità nuove scadenze per il versamento del bollo sulle fatture elettroniche Condividi il Tweet

Pertanto, se l'imposta di bollo sulle fatture elettroniche relative al primo trimestre è inferiore a 250 euro, il relativo versamento può essere effettuato entro la scadenza del secondo trimestre, quindi entro il 20 luglio 2020.

Inoltre, nella circolare è previsto uno slittamento di scadenza anche per i versamenti successivi ,  nel caso in cui :

” l'importo complessivo dell'imposta di bollo, determinato dalla somma dell'importo relativo sia al primo che al secondo trimestre dell'anno solare, sia ugualmente inferiore a 250 euro; in tal caso, infatti, il versamento può essere posticipato alla scadenza prevista per il versamento del terzo trimestre, quindi al 20 ottobre 2020.

Restano invece invariati, al momento,  i termini di versamento relativi all' imposta di bollo dovuta sulle fatture elettroniche emesse sia nel terzo che nel quarto trimestre dell'anno solare.

Leggi anche : Istruzioni per pagare il bollo sulle fatture elettroniche 

Ricevi il testo integrale della circolare n.9E dell’AdE

 

slittano le scadenze per l

se vuoi essere aggiornato su argomenti di questo tipo, iscriviti alla newsletter di fatturadigitale.com

  • iscriviti alla newsletter

    ricevi tutti gli aggiornamenti sul tuo indirizzo email
  • error: contenuto protetto