Locazione commerciale tipologia e durata

La locazione commerciale ovvero i contratti di affitto commerciali, hanno durata e metodologia di disdetta differente da quelli ad uso abitativo, ma sono soggetti entrambi a registrazione presso l’agenzia delle entrate.

Intanto i contratti di locazione commerciale possono essere stipulati solo su immobili utilizzati per avviare o continuare attività commerciali, ed hanno una durata minima di 6 anni o 9 anni nel caso il locatario andrà ad esercitare l’attività di albergatore o se l’immobile sarà utilizzato per attività teatrale.

Tipologie contratti di locazioni commerciali

Intanto i contratti di locazione commerciali possono essere stipulati solo se gli immobili interessati sono destinati a :

  • esercizio abituale e professionale di qualsiasi attività di lavoro autonomo
  • attività industriali, commerciali o artigianali, attività di interesse turistico, quali agenzie di viaggi e turismo, impianti sportivi e ricreativi, aziende di soggiorno e altri organismi di promozione turistica e simili.

ma possono essere oggetto di un contratto di affitto commerciale, anche :

  • parcheggi,
  • depositi,
  • autorimesse,
  • box, garage o magazzino.

questo perchè di solito, seppur privi di una destinazione commerciale o produttiva, possono essere ad esse collegate , come avviene ad esempio per le aree di parcheggio di supermercati, o dei magazzini di attività commerciali, autorimesse per veicoli d’impresa, etc.

Durata contratti affitto commerciale

I contratti di locazione ad uso commerciale, possono essere stipulati con una durata di :

  • 6 anni + 6 anni;
  • 9 anni + 9 anni;
  • locazione commerciale transitoria
  • locazione commerciale stagionale

Naturalmente qualunque contratto di locazione ad uso commerciale può essere disdetto, ovviamente in osservazione ai termini di legge, che ne prevedono la tempistica e la metodologia.

contratti locazioni commerciali - tipologie e durata Condividi il Tweet

Infatti, per i contratti di locazione commerciale di 6 anni con rinnovo automatico di altri 6 anni, possono essere disdetti tanto dal proprietario quanto dal locatario, entro 12 mesi dalla scadenza dei primi 6 anni , con raccomandata A/R o pec, caso contrario verranno rinnovati automaticamente per altri 6 anni.

Stessa procedura di disdetta, viene applicata per i contratti da 9 anni + 9 anni, ma con una eccezione. Mentre il locatario può disdire il contratto 12 mesi prima della scadenza dei primi 9 anni per qualunque motivo, il locatore può farlo solo se destinerà l’immobile ad una propria attività.

Per la locazione commerciale transitoria, segue una contrattualistica con durata variabile e definita, insita nella natura della locazione, che normalmente interessa attività commerciali temporanee, come showroom e vendite per smaltimento merce di magazzino.

Per quanto riguarda invece i contratti di locazione commerciale stagionale, tipica delle attività di ristoranti o bar in aree di montagna o mare, legate quindi ad un periodo specifico dell’anno, può essere rinnovato ogni anno per 6 o 9 anni.

Registrazione del contratto di locazione commerciale

La legge affitti commerciali prevede che i contratti stipulati per la locazione di un immobile ad uso commerciale venga registrato presso l’Agenzia delle Entrate entro 30 giorni dalla data della stipula.

Inoltre la registrazione che può avvenire direttamente sul sito dell’agenzia, o presso uno dei tanti sportelli territoriali dell’ADE, ma anche tramite intermediario, e comporta il pagamento dell’Imposta di Registro, che viene pagata alla prima registrazione del contratto e poi annualmente, sia dal locatore che dal locatario.

Per procedere alla registrazione del contratto di locazione commerciale in forma telematica è sufficiente collegarsi a sito dell’ADE a questo link e procedere secondo le indicazioni indicate sezione Registrazione contratti beni immobili – Regole generali

Se invece volete procedere con la registrazione cartacea presso lo sportello, dovrete portare con voi:

  • Due copie del contratto originale firmate da conduttore e locatore,
  • Il modello RLI debitamente compilato, il modello F24 Elide per il versamento dell’imposta di registro;
  • Le marche da bollo ( per ogni copia da registrare, l’imposta di bollo è pari a 16 euro ogni 4 facciate scritte del contratto e, comunque, ogni 100 righe.)

crea e gestisci i tuoi preventivi ovunque e con semplicità con PREVENTIVI015

se vuoi essere aggiornato su argomenti di questo tipo, iscriviti alla newsletter di fatturadigitale.com

  • iscriviti alla newsletter

    ricevi tutti gli aggiornamenti sul tuo indirizzo email
    Loading
  •  

    error: contenuto protetto