INPS ACCESSO AL PORTALE SOLO CON SPID

Fissata al  1 ottobre 2020 la data di inizio della fase transitoria per lo switch-off dal sistema PIN allo SPID per l’accesso al portale dell’INPS.

Con la Circolare n.87 del 17 luglio 2020, l’INPS fornisce le istruzioni relative alla fase transitoria, decorrente dal 1° ottobre 2020, propedeutica alla definitiva cessazione della validità dei PIN rilasciati dall’Istituto per l’accesso ai servizi disponibili sul portale inps.it, e data a partire dalla quale non saranno più rilasciati PIN se non a soggetti extracomunitari o minori di 18 anni.

Perchè il codice PIN per l’accesso al portale INPS viene sostituito dallo SPID?

La motivazione di tale cambiamento viene spiegata nella stessa circolare, nella quale si legge:
L’Istituto intende procedere al passaggio dal PIN allo SPID in considerazione degli evidenti vantaggi a favore sia delle politiche nazionali di digitalizzazione sia del diritto dei cittadini alla semplificazione del rapporto con la pubblica Amministrazione.

Inoltre, SPID consente agli utenti di interagire non solo con l’Istituto, ma con l’intero sistema pubblico e con i soggetti privati aderenti, costituendo di fatto un sistema aperto agli sviluppi europei. Infatti, in base al Regolamento (UE) n. 910/2014 (c.d. Regolamento eIDAS) l’identità digitale SPID (con credenziali di livello 2 o 3) può essere usata per l’accesso ai servizi in rete delle pubbliche Amministrazioni dell’Unione europea.

Il sistema SPID è inoltre dotato di livelli di autenticazione grazie ai quali l’Istituto potrà cogliere nuove opportunità per abilitare servizi inediti che richiedano una maggiore affidabilità nella fase di riconoscimento dell’utente (firme digitali, pagamenti, ecc.).”

#inps dal 1 ottobre 2020 non rilascerà più PIN di accesso al portale, si accederà solo con SPID Condividi il Tweet

Come funzionerà la fase transitoria dal PIN allo SPID ?

Intanto a partire dal 1° ottobre 2020, l’Istituto :

  1. non rilascerà nuovi PIN agli utenti, salvo quelli richiesti da utenti che non possono avere accesso alle credenziali SPID e per i soli servizi loro dedicati;
  2. i PIN già in possesso degli utenti continueranno a conservare la loro validità e potranno essere rinnovati alla naturale scadenza fino alla conclusione della fase transitoria.

Non è stata ancora fissata , però, la data di cessazione definitiva della validità dei PIN rilasciati dall’Inps, in quanto, come indicato nella stessa circolare, dipenderà dall’andamento del processo di onboarding su SPID, e saranno l’Inps in accordo con  AGID ed il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali , a deciderne l’effettiva cessazione.

Come si richiede lo SPID?

Intanto per poter chiedere lo SPID è necessario aver compiuto 18 anni, avere un indirizzo email, fornire un numero di cellulare utilizzato normalmente, il documento di identità e la tessera sanitaria.

La presentazione della domanda al rilascio dello SPID andrà fatta ad uno dei 9 identity provider ammessi a tale servizio, il cui elenco è consultabile dal sito https://www.spid.gov.it/ , e sarà erogata secondo le tempistiche e modalità del singolo identity provider.

come scegliere il software gestionale adatto al proprio business

se vuoi essere aggiornato su argomenti di questo tipo, iscriviti alla newsletter di fatturadigitale.com

  • iscriviti alla newsletter

    ricevi tutti gli aggiornamenti sul tuo indirizzo email
  •  

    inps accesso al portale solo con SPID inizia lo switch-off

     

     

     

     

    error: contenuto protetto