GUIDA ALLA TESSERA SANITARIA – CARTA NAZIONALE DEI SERVIZI

La Tessera Sanitaria è rilasciata ai cittadini per accedere alle prestazioni del Servizio Sanitario Nazionale e per comunicare in modo certificato il proprio codice fiscale. Come si ottiene?

A questa domanda e alle molte altre che interessano il funzionamento della Tessera Sanitaria, ha risposto l’Agenzia delle Entrate con la pubblicazione di una guida che, come ha spiegato il direttore Ruffini , vuole essere un contributo “per garantire un accesso semplice e veloce alle prestazioni sanitarie”.

Solo nello scorso anno,  sono state emesse oltre 11 milioni e 350mila Tessere Sanitarie , e di queste, quasi 10 milioni e 230mila valgono come “Carta nazionale dei servizi” (CNS) , che consentono grazie al microchip di cui sono dotate, di accedere ai servizi online delle pubbliche amministrazioni.

Quali dati contiene la Tessera Sanitaria?

I dati contenuti dalla Tessera Sanitaria, sono innanzitutto :

• il codice fiscale del titolare della tessera
• i dati anagrafici
• la data di scadenza ( validità 6 anni dalla sua emissione e rinnovo)

visibili nella parta anteriore della tessera, mentre la parte posteriore costituisce la Tessera Europea Assistenza Malattia (T.E.A.M.), che garantisce l’assistenza sanitaria nell’Unione Europea, in Norvegia, Islanda, Liechtenstein e Svizzera, secondo le normative vigenti nei singoli paesi.

guida tessera sanitaria - carta nazionale servizi a cosa serve e come richiederla Condividi il Tweet

Come si ottiene la Tessera Sanitaria?

La tessera sanitaria è gratuita e viene emessa per i cittadini muniti di codice fiscale ed iscritti all’ASL di competenza, che ha provveduto a trasmettere i suoi dati al “Sistema tessera sanitaria”.

Ai nuovi nati , invece, il codice fiscale viene attribuito dal Comune dopo la presentazione della dichiarazione di nascita da parte dei genitori (o dei tutori), attraverso il sistema telematico di collegamento con l’Anagrafe Tributaria, o in alternativa  può essere richiesto presso qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle entrate.

Dopo l’attribuzione del codice fiscale, viene predisposta la tessera sanitaria con validità di 1 anno e spedita automaticamente presso la residenza anagrafica del nuovo cittadino.

Una nuova tessere sanitaria, con validità normalmente di sei anni, sarà predisposta e spedita presso la residenza dopo che i genitori (o tutori) hanno registrato il bambino all’ASL di competenza (operazione necessaria anche per la scelta del medico pediatra).

Per tutti gli altri cittadini, già in possesso di codice fiscale, per poter ricevere la tessera sanitaria è sempre necessaria la registrazione presso l’ASL di appartenenza. Qualora il cittadino fosse sprovvisto di codice fiscale, dovrà preventivamente acquisirlo rivolgendosi a un qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle entrate.

La tessera sanitaria viene spedita, tramite posta ordinaria, all’indirizzo di residenza del cittadino registrato in Anagrafe Tributaria. Tale indirizzo è quello comunicato all’Agenzia delle entrate dai singoli Comuni.

Cosa fare se la tessera sanitaria è scaduta o errata?

Trascorsi i 6 anni di validità , se la tessera sanitaria non ci viene recapitata in automatico al nostro indirizzo di residenza, possiamo sempre farne richiesta all’Agenzia delle Entrate. Ad ogni modo anche se la tessera è scaduta, possiamo sempre accedere alle prestazioni sanitarie  attraverso la presentazione della ricetta rossa o di quella elettronica nazionale.

Sarà sempre l’Agenzia delle Entrate a provvedere alle modifiche dei dati riportati in maniera errata sulla tessera, dietro ovviamente segnalazione del legittimo proprietario.

Come richiedere il duplicato della Tessera Sanitaria?

Il duplicato della Tessera Sanitaria può essere richiesto all’Agenzia delle Entrate presso qualunque ufficio territoriale, oppure tramite pec o email inviando il modello AA4/8, compilato e sottoscritto e munito di documento di identità del richiedente.

Sempre all’AdE, la richiesta può avvenire online ,  grazie ad un servizio in area libera che non prevede  alcuna registrazione, e che permette di chiedere l’emissione di un duplicato, indicando il codice fiscale o i dati anagrafici completi.

Per evitare un uso improprio o fraudolento del servizio, in considerazione del fatto che si sta operando in area non riservata, viene chiesto all’utente di indicare anche alcuni dati relativi alla dichiarazione dei redditi e la motivazione della richiesta.

La pagina per la richiesta del duplicato è raggiungibile all’indirizzo :  https://telematici.agenziaentrate.gov.it/RichiestaDuplicatoWeb/ScegliModalita.jsp 

Inoltre, la tessera sanitaria, può essere richiesta alla propria ASL, ma anche attraverso il servizio web sul portale “Sistema tessera sanitaria”, che consente di scaricare in formato PDF o per la stampa cartacea,  una copia  della propria tessera sanitaria.
Il servizio è disponibile per le tessere con scadenza 2020 o anni successivi e per utilizzarlo è necessario accedere all’area riservata del cittadino, utilizzando le credenziali SPID, Fisconline e TS-CNS attivata.

La guida sulla Tessera Sanitaria, messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate è visibile a questo link

come scegliere il software gestionale adatto al proprio business

se vuoi essere aggiornato su argomenti di questo tipo, iscriviti alla newsletter di fatturadigitale.com

  • iscriviti alla newsletter

    ricevi tutti gli aggiornamenti sul tuo indirizzo email
    Loading
  • guida alla tessera sanitaria carta nazionale dei servizi

    error: contenuto protetto