GDPR PRIVACY: da settembre formazione gratuita per le pmi italiane

Partirà il prossimo 18 settembre da Firenze il ciclo formativo del progetto SMEDATA organizzato per supportare le piccole e medie imprese ed i professionisti impegnati negli adempimenti normativi in materia di protezione dei dati personali

Ma in cosa consiste?

Intanto c’è da dire che  SMEDATA è un progetto co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Programma dell’Unione Europea “Rights, Equality and Citizenship” 2014-2020, che nasce per garantire l’effettiva applicazione del Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali attraverso la sensibilizzazione, la moltiplicazione della formazione e lo sviluppo sostenibile delle capacità per le PMI e le professioni legali.

Il progetto nasce dalla collaborazione di 7 partner  provenienti da due Stati membri dell‘UE, Bulgaria e Italia, che rappresentano tutti i principali stakeholders collegati alla protezione dei dati personali: autorità per la protezione dei dati, rappresentato in l’Italia dal Garante per la Privacy, società private, ONG e mondo accademico.

Il ciclo formativo sul territorio italiano prevede ben 5 tappe, a partire dal prossimo 18 settembre a Firenze per poi proseguire il 26 settembre a Salerno, il 3 ottobre a Milano, il 22 ottobre a Cosenza , il 29 ottobre a Genova , per chiudere il primo ciclo di incontri formativi a Roma il 6 novembre 2019

#privacy formazione gratuita alle PMI italiane a partire dal 18 settembre 2019 Condividi il Tweet

Importante : Per alcuni eventi è possibile compilare il form di registrazione presente sul sito http://giurisprudenza.uniroma3.it/progetto-smedata-eventi-di-formazione.

Cosa prevede la giornata formativa?

I temi trattati nelle giornate formative del progetto SMEDATA, riguardano i principi sui quali si basa la nuova normativa sul trattamento dati personali, GDPR2016, a partire proprio dalle fonti normative, dal concetto di dato personale e delle basi giuridiche del trattamento. Saranno affrontati  argomenti come l’informativa sul trattamento dei dati, i diritti degli interessati ed il significato e responsabilità delle figure del Titolare , Contitolare e del Responsabile del Trattamento Dati .

Altro argomento importante sul fronte dell’operativà a norma delle piccole e medie imprese , sarà quello relativo alle modalità di raccolta, trattamento ed archiviazione dei dati da parte di quest’ultime, in vigore ormai dallo scorso anno. 

Sono argomenti questi, che possono sembrare ormai assimilati e ben gestiti, ma non sempre è così, soprattutto per le piccole attività che credono di non essere soggetti alle nuove disposizioni normative, solo perchè non raccolgono “dati sanitari”,  limitandosi a far firmare ai propri clienti un “ foglio per la privacy” standard, magari preso da internet, che riporta nella migliore delle ipotesi ancora i riferimenti al Dlgs 196/2003. 

La corretta gestione dei dati personali acquisiti nella normale attività professionale, dipende dal livello di conoscenza della normativa di riferimento, che passa obbligatoriamente  da un percorso formativo individuale, oppure attraverso servizi offerti da consulenti del settore, o ancora dall’utilizzo di software specifici nonchè da software gestionali integrati che uniscono alle funzionalità per la gestione contabile anche quelle relative al trattamento dei dati personali secondo il nuovo regolamento europeo GDPR679/2016 .

se vuoi essere aggiornato su argomenti di questo tipo, iscriviti alla newsletter di fatturadigitale.com

  • iscriviti alla newsletter

    ricevi tutti gli aggiornamenti sul tuo indirizzo email
  • privacy formazione gratuita per le piccole e medie imprese italiane

    error: contenuto protetto