FUORI DAL REGIME FORFETTARIO? REGOLE DA SEGUIRE DAL 2020

Sono ormai chiare le regole di esclusione dal regime forfettario introdotte dalla Legge di Bilancio 2020, ed è anche chiaro che la loro applicazione non vedrà alcun rinvio al 2021.

Come dovrà comportarsi un ex forfettario per essere in regola?

Intanto va ricordato che, se il contribuente in regime forfettario nel 2019, avrà percepito redditi da lavoro dipendente o assimilati superiori a 60 mila euro, e sostenuto spese per il personale dipendente superiore a 20mila euro, dovrà abbandonarlo e passare a quello ordinario, e questo comporterà una serie di cambiamenti nella gestione contabile.

contribuenti fuori dal regime forfettario? ecco le regole da seguire per il 2020 Condividi il Tweet

Cosa significa per il contribuente in regime forfettario passare al regime ordinario ? 

1- Il contribuente ex forfettario, per la cessione dei beni o per prestazioni di servizio, dovrà provvedere ad applicare l’Iva. Ovviamente questo dovrà avvenire solo per le fatture emesse dal 2020 ;

2- Dovrà emettere fattura elettronica, e questo comporterà o l’utilizzo del servizio dell’Agenzia delle Entrate, oppure l’utilizzo di un servizio o software che gli attribuisce anche uno specifico Codice Destinatario per la trasmissione e ricezione delle sue  fatture elettroniche;

3 – Dovrà provvedere alla liquidazione iva periodica, con cadenza mensile o trimestrale a seconda dei casi; 

4 – Tenere un registro iva per fatture emesse e ricevute;

5 – Provvedere all’invio dell’esterometro trimestralmente, se vengono effettuate operazioni con l’estero diverse da quelle risultanti dalle bollette doganali;

6 – Dovrà applicare la ritenuta d’acconto sui compensi professionali o per le intermediazione, stessa ritenuta che subirà in caso contrario. 

Quali sono i vantaggi per un ex forfettario nel passare al nuovo regime?  

Intanto i contribuenti ex forfettari, con il nuovo regime fiscale godranno della detrazione iva per gli acquisti di beni strumentali effettuati negli ultimi cinque anni nella misura di tanti quinti o decimi non ancora maturati al 1° gennaio 2020 e potranno anche recuperare l’Iva sulle rimanenze di merci in giacenza a inizio 2020 procedendo all’inventario ed alla valorizzazione dei beni in base ai prezzi delle fatture più recenti (Fifo) nonché per i servizi non ancora utilizzati.

Mercoledì 5 febbraio durante la discussione in Commissione Finanze richiesto dal Parlamento, per accertare i punti ancora non chiari sull’applicazione dei limiti per rimanere o meno nel regime forfettario, il sottosegretario  all’Economia, Alessio Villarosa ha tolto ogni dubbio sull’applicazione posticipata delle cause ostative di esclusione dal regime forfettario, che sono già attive ed operative e che pertanto “le modifiche al regime forfettario introdotte dalla legge di Bilancio per il 2020 operano a decorrere dal periodo d’imposta 2020” .

Ex -forfettario? guarda le soluzioni che COMPANY015 propone per la tua nuova gestione contabile

se vuoi essere aggiornato su argomenti di questo tipo, iscriviti alla newsletter di fatturadigitale.com

  • iscriviti alla newsletter

    ricevi tutti gli aggiornamenti sul tuo indirizzo email
  • error: contenuto protetto