BOLLO VIRTUALE E INVIO CORRISPETTIVI TELEMATICI: SCADENZA 2 SETTEMBRE 2019

Per il prossimo 2 settembre 2019 in arrivo le nuove scadenze per i soggetti autorizzati a corrispondere l’imposta di bollo in maniera virtuale e per l’invio dei corrispettivi telematici del mese di luglio.

Bollo virtuale, come e quale rata versare il 2 settembre?

Il 2 settembre 2019 andrà versata la 4° rata bimestrale dell’imposta di bollo assolta in modo virtuale relativa alla dichiarazione presentata entro il 31 gennaio 2019, che andrà versata con modello F24 con codice tributo 2505 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l’Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato.

scadenze fiscali del 2 settembre 2019 : cosa e come pagare? Condividi il Tweet

Chi dovrà versare la 4a rata dell’imposta di bollo virtuale?

  • Imprenditori artigiani e commercianti, agenti e rappresentanti di commercio, ecc.
  • Lavoratori autonomi, professionisti titolari di partita Iva iscritti o non iscritti in albi professionali
  • Società di persone, società semplici, Snc, Sas, Studi Associati
  • Società di capitali ed enti commerciali, SpA, Srl, Soc. Cooperative, Sapa, Enti pubblici e privati diversi dalle società
  • Istituti di credito, Sim, altri intermediari finanziari, società fiduciarie
  • Enti che non svolgono attività commerciali
  • Organi e amministrazioni dello Stato

Invio Corrispettivi Telematici, come effettuare l’invio?

dall’area predisposta del sito dell’Agenzia delle Entrate riservata alle “Fatture e Corrispettivi”, si potrà :

  • uplodare il file contenente i dati dei corrispettivi complessivi di una singola giornata, distinti per aliquota IVA o con indicazione del regime di “ventilazione”, o di un file compresso contenente i file dei dati dei corrispettivi delle singole giornate;
  • utilizzare il servizio web di compilazione dei dati dei corrispettivi complessivi giornalieri distinti per aliquota IVA o con indicazione del regime di “ventilazione”.

Chi dovrà effettuare l’invio dei Corrispettivi Telematici ?

Il 2 settembre 2019, effettueranno l’invio telematico dei corrispettivi del mese di luglio 2019 tutti i soggetti con volume di affari superiore a 400 mila euro ( il termine per le operazioni di luglio sarebbe sabato 31 agosto, con conseguente primo giorno feriale  lunedì 2 settembre, data ultima entro cui è possibile trasmettere i corrispettivi senza incorrere in sanzioni).

se vuoi essere aggiornato su argomenti di questo tipo, iscriviti alla newsletter di fatturadigitale.com

  • iscriviti alla newsletter

    ricevi tutti gli aggiornamenti sul tuo indirizzo email
  • scadenze fiscali 2 settembre 2019 bollo virtuale invio corrispettivi telematici

    error: contenuto protetto